INTERROGAZIONE PELLEGRINO PALAZZOTTO SU USO DISTORTO RISORSE STATALI DAL FONDO NAZIONALE IMMIGRAZIONE

 

IL PICCOLO, 28 luglio 2017.

«Uso distorto delle risorse statali ottenute dal Fondo nazionale immigrazione, accoglienza e garanzia dei diritti-programma Flussi migratori».

Scrive Stefano Bizzi.
È quello che ipotizza Serena Pellegrino da parte dell’amministrazione comunale di Gorizia. Ieri la vicecapogruppo di Sinistra italiana alla Camera ha presentato assieme al segretario della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza, di identificazione ed espulsione Ersamo Palazzotto, un’interrogazione al Ministro dell’Interno. «Oltre a non realizzare iniziative nell’ambito dell’accoglienza/integrazione e a rifiutare l’attivazione dello Sprar – spiega – il Comune di Gorizia propugna in ogni modo possibile l’innalzamento del livello di ostilità delle comunità locali verso i profughi; lascia le persone a dormire all’addiaccio nella boscaglia lungo il fiume o nei parchi cittadini, emettendo nel contempo ordinanze anti-bivacco che hanno evidentemente uno scopo puramente persecutorio; rifiuta di mettere a disposizione servizi per assicurare un minimo di igiene e di protezione; ignora le tutele e le garanzie previste dalla legge e dalla Costituzione». Secondo Pellegrino i finanziamenti distribuiti per compensare gli oneri sostenuti dai territori, dovrebbero essere erogati in base ad una intrinseca e rilevabile coerenza con attività promosse nei territori stessi «per migliorare i contesti dell’immigrazione». «A Gorizia – evidenzia l’esponente di Si – risalta invece una fondamentale differenza tra le ragioni per cui sono stati erogati e distribuiti 100 milioni di euro dallo Stato a 2800 Comuni e le scelte politiche della locale amministrazione comunale. Dettate, queste ultime, non già da esigenze nell’ambito dell’accoglienza e dell’integrazione ma da logiche di mera propaganda politica-elettorale, a supporto di iniziative e relativa comunicazione di stampo xenofobo e razzista». In parallelo, gli esponenti goriziani di Possibile e di VerdeRosso-Si hanno chiesto all’europarlamentare Elly Schlein di verificare, tramite la commissione Libertà civili, giustizia e affari interni, la compatibilità dei finanziamenti agli Stati membri con la scelta italiana di lasciare svincolate le amministrazioni locali nell’impiego del contributo erogato per il 2016. (s. b.)

Privacy Policy | On.Serena Pellegrino, Sinistra Italiana. Tutti i contenuti riservati salvo diversamente indicato. | Credits