UNA REGIONE DA RISCRIVERE. 8 LUGLIO 2017, ASSEMBLEA PROGRAMMATICA DI SINISTRA ITALIANA FVG, A CERVIGNANO DEL FRIULI

La Regione  Friuli Venezia Giulia l’anno prossimo andrà a elezioni.

Il bilancio di questi quattro anni di Governo di “centro/sinistra” ha cancellato, purtroppo in tanti, il sogno di combattere la destra.  Troppi si sono allontananti dal voto.  Contemporaneamente ha fatto crescere in molti desiderio di riscrivere la carta programmatica per governare una regione che non aveva certo bisogno di grandi “riforme” per mantenere la sua efficienza.

Una regione che non necessitava di ribaltare la sanità e l’assetto degli enti locali.
Una regione che non doveva piegarsi alle multinazionali e ai gestori dell’energia.
Una regione che, possedendo un enorme bacino idrografico, non doveva svenderlo ai capitali esteri.
Una regione che con due Siti di interesse nazionale non doveva avere più attenzione ai capitali che alla salute dei cittadini.
Una regione che non doveva redigere una legge sulla gestione del servizio idrico ignorando l’incredibile esito referendario del 2011.
Una regione che non aveva la necessità di prendere le distanze dal referendum sulle trivelle dissuadendo gli elettori dall’andare a votare.
Una regione che avendo in programma di incrementare la spesa sulla cultura all’1% del bilancio l’ha invece tradotto in asfalto.
Una regione che aveva promesso di non promuovere l’incenerimento dei rifiuti dei cementifici.
Una regione che seguendo come una fotocopia i dettati del governo Nazionale…

… con un governo dal quale, dopo averlo sostenuto e fatto vincere in campagna elettorale con più di 17 mila voti (lo stesso numero di elettori che aveva votato per le politiche in alleanza con il PD), abbiamo preso le distanze.

Troppe parole che avevamo scritto sono ancora ferme nel cassetto, le vogliamo riscrivere con la forza della Carta Costituzionale che vive ancora e che stringe le maglie agli speculatori, per renderle progetto realizzabile in un cantiere fatto di persone e idee.

Privacy Policy | On.Serena Pellegrino, Sinistra Italiana. Tutti i contenuti riservati salvo diversamente indicato. | Credits